Villa Collemandina – Mirabilia di un territorio venuto dal mare

Villa Collemandina può vantare da alcuni giorni il primo libro dedicato alla storia e ai paesi del suo territorio comunale: “Villa Collemandina – Mirabilia di un territorio venuto dal mare”. L’interessante e ben riuscito lavoro è opera di Marco Mandoli, ex dirigente del Comune di Lucca, oggi in pensione si dedica con grande impegno, tra le tante altre cose, allo studio della storia locale. Questo libro segue la sua prima e precedente realizzazione “Sassorosso – Appunti per una storia”, con la quale l’autore nel 2008 volle omaggiare il piccolo ma suggestivo paese. In questa occasione ha voluto estendere le sue ricerche all’intero territorio ponendo in primo piano la ricchezza e la bellezza di tutte le frazioni del Comune di Villa Collemandina. Mandoli ha trattato i più vari argomenti offrendo al lettore molte informazioni e spunti di riflessioni, esalta i paesi descrivendone con particolare attenzione i monumenti, le caratteristiche architettoniche, le chiese e i tanti particolari che spesso inosservati celano una grande storia, ci racconta delle origini preistoriche del territorio, affronta il tema dell’emigrazione, fenomeno che interessò profondamente la popolazione del comune e ricorda il terremoto che nel 1920 colpì la Garfagnana ed ebbe come epicentro proprio Villa Collemandina. L’autore offre inoltre un ricco reportage fotografico, 270 immagini che catturano l’interesse di chi legge accrescendo il desiderio di visitare questo paesaggio e i suoi antichi borghi.  Mandoli trova nel libro l’occasione per riproporre due progetti da lui presentati in passato, si tratta dell’appello per l’inserimento della Garfagnana nella lista del Patrimonio Mondiale dell’U.N.E.S.C.O e dell’invito rivolto al Papa perché ritorni a Lucca e per la prima volta visiti la stessa Garfagnana. Proposte importanti che dimostrano nuovamente il suo profondo attaccamento al territorio garfagnino e con le quali vuole evidenziare le grandi potenzialità di questa nostra stupenda terra.

Se volete leggere la prefazione del libro, se volete scrivere un commento o leggere quelli inseriti da altri cliccate qui.

1 67 68 69 70 71 75