Grande successo per la XX Edizione del Concorso Nazionale di Pittura estemporanea di Corfino

Lo scorso 7 agosto  si è svolto nel paese di Corfino il “Concorso Nazionale di Pittura Estemporanea” patrocinato dal Comune e dalla Pro Loco di Villa Collemandina, dalla C.M. della Garfagnana e dalla Provincia di Lucca. L’interessante manifestazione che si svolge ogni anno la prima domenica di agosto, è giunta alla ventesima edizione e nel corso degli anni ha raggiunto sempre più notorietà fino a rappresentare uno dei piu importanti concorsi a livello nazionale sia per l’elevato numero di partecipanti sia per i numerosi premi messi a disposizione dell’organizzazione da ditte della zona, dal Comune e dalla Comunità Montana . Nei giorni della manifestazione, sorta con l’intento di far conoscere la Garfagnana anche attraverso la pittura, è piacevole vedere gli artisti che si inoltrano nei vicoli del paese alla ricerca di panorami e scorci suggestivi da ricreare sulle loro tele. Una gara tra artisti di qualsiasi tendenza pittorica, cimentati in una sfida alla migliore opera legata alla rappresentazione del paesaggio di Corfino e della Garfagnana.

A valutare la bravura degli oltre quaranta concorrenti una giuria composta da famosi pittori e critici e numerosi premi messi a disposizione da enti ed imprese del territorio. Un’occasione di ampio respiro culturale, quindi, di notevole richiamo per appassionati, residenti ma anche turisti e villeggianti che ripopolano l’Appennino nell’estate. E’risultato vincitore della XX edizione di pittura estemporanea il Sig. Sig. Fioravanti Enrico di Perignano Lari (Pi), mentre il secondo ed il terzo classificati sono rispettivamente i Sigg.:  Scola Temistocle di Livorno e Fedeli PAolo di Gambassi Terme.

La manifestazione è stata pure l’occasione per consegnare tre nuove “cittadinanza affettive” da parte del Sindaco di Villa Collemandina, Dorino Tamagnini, e del Presidente del Parco Nazionale, Fausto Giovanelli. Si tratta di persone molto diverse tra loro che nel corso della vita hanno avuto la fortuna di raggiungere importanti traguardi professionali valorizzando le proprie inclinazioni e predisposizioni personali ma accomunate dallo stesso profondo attaccamento al territorio di origine: Il Prof. Adriano Roccucci, nato a Roma da padre garfagnino, professore ordinario di Storia contemporanea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi Roma Tre e Segretario generale della Comunità di Sant’Egidio “per aver conservato negli anni l’amore per la terra d’Appennino portandone in alto il nome con una brillante carriera coronata da successi professionali, anche in ambito internazionale, e per aver mantenuto il legame con la comunità di Corfino”; Marcello Bartolomei, nato nella frazione di Magnano, Campione del Mondo e Arbitro Internazionale di Braccio di Ferro “per aver dato lustro al territorio d’Appennino portandone in alto il nome con i propri meriti sportivi e per aver mantenuto un forte legame con la comunità di Magnano”e il Dott. Giulio Cesare Monarca, oggi residente a Milano con origini materne da Corfino, con quaranta anni di esperienza bancaria in ambito internazionale in Finanziaria e il Credito al Consumo “per aver conservato negli anni l’amore per la terra d’Appennino portandone in alto il nome con una brillante carriera coronata da successi professionali, anche in ambito internazionale, e per aver mantenuto il legame con la comunità di Corfino”.

“Parco nel Mondo”, il progetto gestito dalla Comunità Montana Garfagnana a favore della “cittadinanza affettiva” degli emigrati del Parco Nazionale, si qualifica ancora una volta come momento per valorizzare legami e relazioni tra la gente che va e che viene in questo territorio, gratificare e rivitalizzare le comunità dei nostri piccoli borghi per lo sviluppo sostenibile dell’Appennino.

Cliccate qui per vedere alcune foto della manifestazione

1 74 75 76 77 78 88